Mancato Pagamento del Canone per un Immobile Senza Certificazione Energetica

Introduzione alla Certificazione Energetica (APE)

Dal giugno 2013, con l’entrata in vigore del d.lgs. n. 63/2013, la certificazione energetica è diventata obbligatoria per i nuovi contratti di locazione. L’Attestato di Prestazione Energetica (APE) sostituisce l’ACE e deve essere allegato alla documentazione dell’immobile in affitto, permettendo così al potenziale inquilino di valutare la prestazione energetica dell’edificio. Dal 2015, l’APE ha un formato standardizzato su tutto il territorio nazionale, fornendo informazioni dettagliate sulla quantità di energia necessaria per le esigenze standard dell’immobile.

 

Obblighi del Locatore

L’art. 6 del d.lgs. n. 192/2005 stabilisce l’obbligo per il proprietario di produrre l’APE in caso di nuova locazione, escludendo i contratti reiterati, prorogati o rinnovati. Il locatore deve rendere disponibile l’APE al nuovo locatario durante le trattative e consegnarlo al termine delle stesse. Inoltre, in caso di vendita o locazione, gli annunci commerciali devono riportare gli indici di prestazione energetica e la classe energetica dell’edificio.

 

Validità del Contratto Senza APE

Un’importante sentenza del Tribunale di Milano ha affrontato la questione della validità del contratto di locazione in assenza dell’APE. Nel caso esaminato, la locatrice aveva intimato sfratto per morosità alla conduttrice, che contestava la validità del contratto per la mancata allegazione dell’APE. Tuttavia, il giudice ha stabilito che la mancanza dell’APE non invalida il contratto, ma comporta solo una sanzione amministrativa per il locatore.

 

Obbligo di Pagamento del Canone

La normativa vigente non prevede l’invalidità del contratto di locazione stipulato senza l’APE. Pertanto, il conduttore è comunque obbligato a pagare il canone di locazione, non potendo usare la mancanza dell’APE come giustificazione per l’inadempimento. Questo principio è stato confermato dal Tribunale di Milano, che ha accolto la domanda della locatrice, dichiarando la risoluzione del contratto per inadempimento e ordinando alla conduttrice di pagare i canoni dovuti.

 

Considerazioni Finali

La legislazione italiana, attraverso il d.lgs. n. 192/2005 e successive modifiche, ha chiarito che l’assenza dell’APE non compromette la validità del contratto di locazione. La finalità dell’APE è infatti di fornire informazioni sulla prestazione energetica dell’immobile, senza influire sull’obbligazione primaria del conduttore di pagare il canone di locazione. Di conseguenza, i locatori possono agire nei confronti degli inquilini inadempienti per ottenere sia il pagamento dei canoni arretrati che la risoluzione del contratto.

In sintesi, il mancato pagamento del canone per un immobile privo di certificazione energetica non esonera il conduttore dai propri obblighi contrattuali, confermando la validità del contratto e l’imposizione di una semplice sanzione amministrativa per il locatore.

Recommended Posts