Implicazioni giuridiche della sublocazione e della cessione del contratto di locazione

La sentenza n. 6390/2018: Analisi del Rapporto tra Locazione e Sublocazione

La sentenza della Cassazioen n. 6390/2018 ha trattato dettagliatamente le implicazioni della scadenza del contratto di locazione sulla sublocazione e sul rapporto tra questi due negozi giuridici. La Corte ha evidenziato l’esistenza di un legame di dipendenza tra i due contratti, volto a tutelare non solo il locatore, ma anche il subconduttore. Tuttavia, ha sottolineato che il contratto di sublocazione rimane autonomo rispetto a quello di locazione, non essendo “assorbito” o asservito ad esso. Pertanto, le parti del contratto di locazione non possono disciplinare elementi del subcontratto, e una nuova stipula del contratto di locazione non riporta automaticamente in vita il subcontratto dopo la sua cessazione.

 

L’Ordinanza n. 18536: Cessione del Contratto di Locazione e Consenso del Conduttore

L’Ordinanza n. 18536 si occupa della cessione del contratto di locazione dal lato attivo e del tema connesso del consenso del conduttore ceduto. Si parte dal presupposto che, in assenza di una volontà contraria dei contraenti, la vendita o donazione dell’immobile locato determini la surrogazione del terzo acquirente nel rapporto di locazione, senza il consenso del conduttore. La ratio dell’art. 1994 cc. è quella di consentire al locatore di opporsi alla cessione dal lato passivo, considerando l’importanza del conduttore nella locazione. Il consenso del conduttore non è richiesto, poiché è giuridicamente indifferente chi sia il soggetto attivo del rapporto contrattuale. Pertanto, la Corte conclude che non è necessario il consenso del conduttore ceduto per la cessione del contratto di locazione.

 

Applicazioni giurisprudenziali connesse

L’art. 36 della L. n. 392 del 1978 permette al conduttore di cedere il contratto di locazione senza il consenso del locatore, a condizione che venga ceduta anche l’azienda. Tuttavia, sorge la questione della tutela per il locatore nel caso di cessione dell’immobile ad un soggetto inadempiente. La giurisprudenza ha chiarito che in caso di plurime cessioni senza il consenso del locatore, tra i cedenti intermedi sussiste un vincolo di corresponsabilità nei confronti del locatore in caso di inadempimento dei cessionari. Questo meccanismo costituisce un contrappeso per riequilibrare la vicenda contrattuale, derogando al principio generale di incedibilità del rapporto obbligatorio senza il consenso del contraente ceduto.

 

Conclusioni

In sintesi, le sentenze esaminate e le relative applicazioni giurisprudenziali delineano i contorni delle relazioni contrattuali nel contesto della locazione e della sua sublocazione, così come della cessione del contratto di locazione. La tutela degli interessi delle parti coinvolte si basa su principi di autonomia contrattuale, equilibrio tra le parti e tutela dell’interesse economico-giuridico unitario.

Recommended Posts