Assicurazione condominiale: paga il proprietario o l’inquilino?

assicurazione proprietario

Nella gestione di un condominio, uno degli aspetti cruciali è l’assicurazione condominiale. Questo articolo fornisce una panoramica dettagliata su cos’è esattamente questa polizza, come funziona e chi è responsabile dei pagamenti.

 

Assicurazione condominiale: cos’è?

L’assicurazione condominiale è una protezione vitale per gli edifici e gli abitanti contro una serie di eventi dannosi, come incendi, guasti agli impianti, danni provocati da agenti atmosferici e altro ancora. Non solo copre i danni al fabbricato, ma anche eventuali danni a terze persone.

 

Chi stipula la polizza condominio?

La polizza condominiale viene stipulata dall’amministratore del condominio, il quale agisce nell’interesse di tutti i condòmini. Tuttavia, l’amministratore non può procedere autonomamente, ma deve ottenere il consenso dell’assemblea condominiale prima di contrarre tale assicurazione.

 

Spese assicurazione condominio: come sono ripartite?

Una volta ottenuta l’autorizzazione dell’assemblea, sorge la questione della suddivisione delle spese tra i condòmini. In generale, il premio assicurativo della polizza condominiale viene diviso tra tutti i proprietari in base alle quote millesimali, salvo diversa disposizione nel regolamento contrattuale.

 

Assicurazione condominio: chi paga in caso di affitto?

Quando un’unità immobiliare è affittata, la responsabilità del pagamento dell’assicurazione condominiale ricade sul proprietario, non sull’inquilino. Questo è stabilito chiaramente dalla legge, che elenca le spese a carico del conduttore e non include l’assicurazione condominiale tra queste.

Sulla base di quanto riportato nel comma primo dell’articolo 9 della legge 392/78, infatti, la quota dell’assicurazione condominiale rientra tra le spese destinate alla conservazione dell’edificio e non tra quelle relative all’uso e mantenimento delle parti condominiali

 

Conclusioni

L’assicurazione condominiale è un elemento fondamentale per garantire la sicurezza e la tranquillità all’interno di un condominio. È importante che l’amministratore agisca nell’interesse collettivo ottenendo il consenso dell’assemblea e che le spese siano ripartite equamente tra tutti i condòmini, rispettando le disposizioni legali e contrattuali.

Recommended Posts